Il Professore

Decisi di frequentare le lezioni di Baumeister perché insegnava in modo moderno e, a differenza di Beckmann e Delavilla, lavorava sull'astrattismo. La classe era grande (due aule) e Wichert era rigido nell'ammissione di nuovi alunni. Riuscii a farmi ammettere presentando alcuni lavori realizzati nel corso di un semestre di un corso preparatorio che avevo seguito ad Offenbach (dall'autunno del 1929 fino all'inizio del 1933).

http://www.wn.de/Muensterland/Kreis-Coesfeld/Havixbeck/2011/10/Sind-Faustkeile-Kunstwerke-Illustrator-Gerhard-Uhlig-arbeitete-fuer-Zeitungen-und-Buchverlage-Ausstellung-in-Muenster

Gerhard Uhlig (nato nel 1924) frequentò la classe di Baumeister dal 1949 al 1953. Nel 1953 divenne professore di educazione artistica, nel 1969 preside e docente fuori ruolo di educazione artistica a Münster.

Durante i miei studi d'arte (educazione artistica e insegnamento di scuola superiore) ho avuto due insegnanti che hanno influenzato in modo particolare la mia visione dell'attività artistica: J. Hegenbarth e W. Baumeister. Entrambi erano lavoratori, le pose da artisti li ripugnavano.

Fritz Seitz 2014

Introduzione all'inaugurazione della mostra Hommage à Baumeister all'Accademia Statale di Belle Arti di Stoccarda del 2 marzo 1979. Fritz Seitz (nato nel 1926) frequentò la classe di Baumeister dal 1948 al 1953. Dal 1962 al 1992 fu professore di fondamenti di composizione pittorica presso la Scuola Superiore di Belle Arti di Amburgo.

http://finca-ibicenca.com/culture/artists-writers/eduard-micus/

Eduard Micus (1925–2000) frequentò la classe di Baumeister dal 1948 al 1953. A partire dal 1972 si trasferì a Ibiza dove visse come pittore indipendente.

http://www.kapitzki.de/de/content/3.html

Herbert W. Kapitzki (1925–2005) frequentò le lezioni di Baumeister dal 1949 al 1952. Dal 1970 al 1990 fu professore di comunicazione visiva presso la Scuola Superiore di Belle Arti di Berlino.

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/f/f4/PeterGrau1.jpg

Peter Grau (1928-2016) frequentò le lezioni di Baumeister dal 1946 al 1953. Dal 1968 al 1994 fu professore di formazione artistica generale presso l'Accademia di Stoccarda.

Discorso inaugurale della mostra degli studenti di Willi Baumeister di Wuppertal il 1° marzo 1969. Erich Fuchs (1916-1990) tra il 1949 e il 1958 fu insegnante presso l'Accademia di Stoccarda. Frequentò la classe di Baumeister dal 1946 al 1947.

ab-f-018-016

Sophia-Maria von Waldthausen-Brede (1920-2010) frequentò la classe di Baumeister dal 1947 al 1950. Dopo aver conseguito una laurea in architettura, lavorò prima all'Ufficio Costruzioni di Stoccarda e successivamente come libera professionista presso il lago di Starnberg.

ab-f-018-013

Klaus Erler (nato nel 1926) frequentò la classe di Baumeister dal 1947 al 1948. Dal 1958 al 1985 fu grafico per diverse agenzie pubblicitarie e pittore in proprio.

Heinz Bodamer (nato nel 1927) frequentò la classe di Baumeister dal 1946 al 1950. Lavorò a Stoccarda come disegnatore pubblicitario, pittore e grafico indipendente.

All'inizio del semestre estivo inaugurale del 1946, l'Accademia di Belle Arti di Stoccarda nel Weißenhof era stata ricostruita in certa misura, grazie anche alla fondamentale collaborazione materiale degli studenti.

Klaus Bendixen (1924–2003) frequentò le lezioni di Baumeister dal 1951 al 1954. Dal 1961 al 1989 fu professore di pittura presso la Scuola Superiore di Belle Arti di Amburgo.

ab-f-002-030

Il periodo della cattedra di Willi Baumeister presso l'Accademia di Belle Arti di Stoccarda trascorse in condizioni completamente diverse rispetto all'insegnamento a Francoforte tra il 1928 ed il 1933.

ab-f-001-145

Inizio citazione Le mie più sincere congratulazioni per l'incarico a Francoforte. Rappresenta una grande soddisfazione personale persino per me stesso, in quanto l'ho raccomandata caldamente per altri posti, purtroppo sempre senza successo... Mi spiace che non potremo più averla con noi a Stoccarda. Ma l'insegnamento non è cosa da poco.Fine citazione

ab-f-018-013

Per due volte, nel corso della sua quarantennale traiettoria artistica, Willi Baumeister venne chiamato a ricoprire un incarico docente presso una scuola superiore d'arte. I contenuti e le circostanze di queste due esperienze non potrebbero però essere più dissimili.